Per una scuola inclusiva

Per una scuola inclusiva: per tutti e per ognuno

Roma (Italia). Si è svolta il 22 ottobre a Roma la IX Giornata Pedagogica della Scuola cattolica dal titolo “ Per una scuola inclusiva: per tutti e per ognuno”, organizzata dal Centro Studi Scuola Cattolica della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), alla quale hanno partecipato alcune FMA, docenti e studentesse della facoltà Auxilium, del Centro nazionale di Pastorale giovanile, CIOFS Scuola e Formazione professionale, e dell’Ambito per la Pastorale giovanile.

Il prof. Ernesto Diaco, direttore dell’Ufficio nazionale Educazione Scuola Università della CEI ha introdotto i lavori, in seguito illuminati dalle ricche relazioni del prof. Dario Ianes dell’università di Bolzano (“Dal sostegno alla scuola inclusiva: sei strategie fondamentali”) e della prof.ssa Marisa Pavone, dell’università di Torino su “Traiettorie legislative, progettuali e didattiche tra personalizzazione e organizzazione di contesti accoglienti”. I due relatori hanno posto in evidenza la bellezza di una scuola come luogo di dialogo, di rispetto, di pluralità e flessibilità, dove la diversità è la normale condizione dell’aula e della scuola. È stato sottolineato che dall’integrazione, che può intendersi come assorbimento all’interno di un contesto già strutturato, occorre passare all’azione educativa di inclusione, che contiene in sé anche un significato di accoglienza e apertura incondizionata all’altro.

Il ‘dirigersi verso scuole inclusive’ è un orizzonte in movimento, un processo senza fine con alcuni punti di riferimento chiari (didattica universale ed equità) che, dai principi, muove alla pratica inclusiva: una scuola in cui ognuno può sentirsi a casa e può trovare risposta alle proprie specifiche esigenze di educazione e di istruzione attraverso un progetto personale di apprendimento.
Per la scuola cattolica l’accoglienza è da sempre un fattore costitutivo, che nel caso delle varie forme di disabilità fisica, psichica, relazionale e di differenziazione nell’appartenenza etnica e culturale, linguistica e religiosa, richiede specifiche competenze tecniche accanto alla cura e all’attenzione educativa per chi è più debole, chi vive situazioni di difficoltà e fa più fatica ad affrontare l’impegno scolastico, l’apprendimento e la vita.

Nel corso della Giornata Pedagogica è stato presentato il XVIII Rapporto del Centro Studi per la Scuola Cattolica, “A scuola nessuno è straniero”, dedicato al tema del dialogo interculturale, fenomeno che da diversi anni interpella tutto il mondo della scuola italiana.
Anche le scuole cattoliche sono coinvolte in questa sfida educativa e culturale e il Rapporto può favorire una riflessione ampia e sistematica, che potrà sostenere scelte educative e didattiche sempre più incisive e audaci, così come le “Buone pratiche” di inclusione in scuole cattoliche che sono state presentate e discusse nel pomeriggio, che hanno incoraggiato i presenti a sperimentare.
Le scuole cattoliche, radicate nei diversi carismi educativi e nate per accogliere prima di tutto i più bisognosi, possono fare della diversità una crescita educativa, ottenendo traguardi di eccellenza educativa e sociale grazie all’impegno e alla passione di comunità educanti che sono convinte che la coerenza ai principi carismatici sia la migliore assicurazione per una scuola che non vuole fare la differenza.

Fonte: cgfmanet.org

Papa Francesco al TED

La crisi climatica globale ci richiederà di trasformare il modo in cui agiamo, afferma Sua Santità Papa Francesco. Tenendo un TED Talk dalla Città del Vaticano, propone tre linee di azione per affrontare i crescenti problemi ambientali del mondo e le disuguaglianze...

Ripartiamo dalle relazioni

Di Mauro Magatti e Chiara Giaccardi   La risposta alla pandemia del Covid-19 — una reazione pressoché mondiale, pur con qualche significativa eccezione — è stata il lockdown. Abbiamo fatto la cosa migliore? C’è chi dice sì e c’è chi dice no. Però, la domanda...

Scuola, non chiudete le superiori

Di Alberto Pellai Lo psicologo Alberto Pellai nel suo profilo Facebook interviene sull'ipotesi di utilizzare la Dad per gli studenti più grandi (una riflessione che raccoglie quasi 1500 condivisioni in 4 ore). «Come genitore credo davvero che i nostri ragazzi possono...

Solo un Padre può guarire noi e la realtà

di Federico Pichetto Il 4 ottobre è stata pubblicata la nuova enciclica di papa Francesco, dal titolo “Fratelli tutti”. Tre considerazioni utili per addentrarsi nella sua lettura. FRATELLI TUTTI, ENCICLICA DI PAPA FRANCESCO. Sarà la storia a dirci se l’enciclica...

Noi adulti dobbiamo dare coraggio ai giovani

di Andrea Lonardo   Sono anni che parliamo degli adulti: ebbene sono loro che debbono oggi accompagnare le giovani generazioni ad attraversare il Covid. Cioè siamo noi! Oggi gli adulti debbono prendere in mano la situazione, in famiglia e nella scuola, nel lavoro...

La Chiesa del Myanmar e la pandemia

di Card. Charles Bo Per l’arcivescovo di Yangon, la crisi sanitaria è una sfida per l’umanità. L’emergenza coronavirus si aggrava nel Paese. Il sistema sanitario nazionale è in grave difficoltà. La comunità cattolica assiste i bisognosi con programmi di aiuto...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi