Vogliamo fare scuola

Vogliamo fare scuola

Virginia Kaladich, Presidente della Federazione delle scuole paritarie cattoliche, così commenta il messaggio dei Vescovi:

“È un sostegno per salvaguardare un patrimonio educativo e culturale che riconosce l’operato che per secoli la scuola cattolica ha garantito grazie all’intuizione dei fondatori dei nostri istituti e diventa oggi uno stimolo ulteriore. È un momento molto delicato perché stiamo per concludere un anno difficile e soprattutto stiamo programmando la riapertura di settembre. Lo stiamo facendo insieme a tante realtà, compresa la Cei, perché vogliamo dire ai ragazzi che li stiamo aspettando e stiamo preparando tutti insieme la scuola del futuro”.

Le nostre scuole, in questi mesi, hanno investito energie e competenze, con creatività educativa e didattica, per i ragazzi e le famiglie. Hanno usato i mezzi a disposizione per fare compagnia, per offrire senso a questo tempo, per aiutare a crescere attraverso lo strumento che ci è dato: la cultura.

Ed è quello che vogliono continuare a fare.

 

  1. Vogliamo fare scuola per rimotivare al valore più profondo della scuola studenti, insegnanti e famiglie.
  2. Vogliamo fare scuola per raccogliere il desiderio degli studenti di tutta Italia
  3. Vogliamo fare scuola per tutti gli insegnanti che hanno cercato di superare barriere e ostacoli per tenere fede alla loro missione e continuare a trasmettere il sapere alle nuove generazioni.
  4. Vogliamo fare scuola per aprirci a nuove prospettive
  5. Vogliamo fare scuola per dire ai nostri ragazzi che li stiamo aspettando
  6. Vogliamo fare scuola per dire alle famiglie che ci prenderemo cura dei loro figli, con responsabilità e amorevolezza.
  7. Vogliamo fare scuolaper garantire il diritto allo studio
  8. Vogliamo fare scuola per garantire alle famiglie la libertà di scelta educativa
  9. Vogliamo fare scuola per creare un tessuto sociale ricco di valori

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi