Sei un dilettante! (… come Dio)

Di Annalisa Teggi

 

Per cominciare bene la settimana partiamo da qui: ogni giorno ricominciamo da capo, partiamo dall’imperfezione che è capacità di vita.

Ci sono parole che usiamo per sminuire gli altri o noi stessi e che invece sono enormi complimenti, ma non ce ne accorgiamo. Quando qualcuno fa qualcosa in modo rudimentale gli diciamo: «Sei un dilettante!». E nelle nostre intenzioni è come dirgli: non ci fai fare, sei poco esperto. Sappiamo che il calciatore professionista è superiore a quello dilettante, o che gioca a livello amatoriale.

Eh già! Amatoriale… Cosa significa la parola dilettante? In inglese e francese si dice «amatuer». Il dilettante è l’uomo che fa le cose perché ama farle, senza un utile da ricavarne o senza secondi fine. In principio Dio creando il mondo è stato un amateur, un dilettante: ha creato perché amava quel che creava, non aveva l’occhio del professionista ma dell’amante… non c’erano grafici che lo spronavano a fare certe cose perché ne avrebbe ricavato un profitto.

Certo, essere esperti di qualcosa è bellissimo, ma rimanere dei dilettanti nell’anima è fondamentale. E qui entra in gioco un’altra parola bellissima, ma che spesso usiamo al contrario di un complimento: «Sei un principiante!».

Scrive la badessa del monastero di Viboldone, Maria Ignazia Angelini:

Siamo una comunità che mette a tema l’imperfezione nel senso che ogni giorno ricominciamo da capo, partiamo dall’imperfezione che è capacità di vita; anche se per 30 anni, magari, compi gli stessi gesti ogni giorno devi ricominciare da capo, come se dovessi impararli nuovamente.
(da Mentre vi guardo, Einaudi, 2013)

Ecco, quello della badessa è uno sguardo meraviglioso perché ci dice che l’imperfezione, l’essere segnati dall’errore, non è una macchia nera ma un’occasione: l’inciampo ci permettere di essere dei principianti, cioè gente che può sperimentare la gioia dell’inizio proprio riguardo alle cose fondamentali della vita che se procedessero lisce e perfette finirebbero nell’indefinita dimenticanza della noia. È questa la sfida: sei una creatura imperfetta, e per fortuna!, così ogni nuovo giorno non è il seguito inerte del precedente, ma è un nuovo inizio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Fonte: Aleteia

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi