Madre Rosetta studente

di Francesca Caggiano, FMA

 

In occasione del centenario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (1921-2021) – fondata a Milano dal francescano Padre Agostino Gemelli  – Madre Rosetta Marchese, Superiora generale dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, viene ricordata nella pubblicazione “Testimoni della fede nell’Università Cattolica del Sacro Cuore”, edito da EDUCatt.

Autore del libro è il Prof. Pier Luigi Guiducci, storico e giurista, Docente presso la sede di Roma, intervistato dal Dott. Carlo Màfera, laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico e in Lettere Classiche e Cristiane, su alcuni testimoni della fede che hanno studiato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Fin dalle prime pagine, si coglie nitido l’obiettivo dell’opera: rendere manifesto il contributo dell’Università alla formazione culturale e spirituale di generazioni di uomini e di donne, molti dei quali sono stati e sono tuttora, nella Chiesa e nella società, autentici testimoni della fede. Tra questi, Madre Rosetta Marchese che, nel suo percorso di vita, ha coltivato una spiritualità contemplativa vissuta nella missione di insegnante, assistente e, in seguito, nell’animazione e governo dell’Istituto delle FMA. Tale spiritualità la apriva ad una “donazione eucaristica di sé e ad una maternità spirituale senza confini”.

Dal 1943 al 1947, suor Rosetta era iscritta all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove si laureò in Lettere nel 1947 con una tesi di critica letteraria sul Preromanticismo di Aurelio Bertola. Del numeroso gruppo delle FMA, che risiedevano nella sezione per le religiose di Castelnuovo Fogliani (Piacenza), suor Rosetta, apprezzata per le sue doti intellettuali e relazionali, fu presto nominata capogruppo: compito di animazione e di responsabilità spirituale e morale tra le consorelle, che esplicò con grande dedizione e saggezza.

All’inizio del quarto anno di studi, le venne proposto di essere anche la coordinatrice generale delle Universitarie delle diverse Congregazioni religiose presenti nel Convitto per essere, così, punto di collegamento tra le studentesse, i professori e la comunità accademica.

Nello svolgere questo servizio, suor Rosetta ebbe modo di sviluppare una visione ecclesiale e culturale più ampia, imparando a conoscere e a valorizzare il contributo dei vari Carismi alla Chiesa e alla società. Quell’incarico fu per lei un significativo tirocinio di animazione, che le consentì di esprimere le doti di coordinamento, di guida e promozione delle persone, che poi esplicò al meglio nell’Istituto, nella missione di Consigliera e poi di Superiora generale, promuovendo l’unità del Carisma nella diversità delle culture e nei vari contesti.

Il periodo degli studi universitari fu per lei un meraviglioso laboratorio culturale, dove assimilò, con la guida di illustri docenti, quell’armonia tra fede e cultura, tra Vangelo e vita, di cui sarà luminosa testimone lungo tutta la vita.

 

 

Fonte: cgfmanet

 

3^ Domenica di Pasqua

3^ Domenica di Pasqua 18 aprile 2021 Vangelo di Luca 24,35-48 / Giovanni 14,1-11 Commento di suor Cristina Merli, FMA     Lo ammetto, ho sbagliato! Convinta di dover fare il commento al Vangelo romano, sono pronta a registrare il podcast quando scopro che mi...

3^ Domenica di Pasqua

3^ Domenica di Pasqua 18 aprile 2021 Vangelo di Luca 24,35-49 Commento di suor Maria Vanda Penna, FMA   Così sta scritto È in corso una riunione, forse un pranzo, con molte persone: gli apostoli, “quelli che erano con loro”, i due discepoli di Emmaus che raccontano...

La migliore politica

di Luca Croci   A parer mio, i problemi della politica attuale sono la mancanza di una visione a lungo termine e una ottusione culturale generalizzata. La prima motivazione è facilmente osservabile: la stragrande maggioranza delle riforme o delle soluzioni...

Emergenza alluvione, Timor – Indonesia

Le Comunità FMA dell’Ispettoria “S. Maria D. Mazzarello” (TIN) rispondono all’emergenza alluvione offrendo ospitalità alle famiglie.   Dal 4 aprile 2021, forti inondazioni e frane causate da intense piogge hanno colpito l’area della Capitale di Timor Est, Dili, alcune...

Alin, da allievo a imprenditore

Alin Cazacu è un giovane exallievo del Centro di Formazione Professionale (CFP) salesiano di Serravalle Scrivia, in provincia di Alessandria, Piemonte. Grazie alla sua determinazione, al suo impegno, e agli insegnamenti ricevuti durante gli anni da studente del corso...

Il Papa ai giovani: Dio ha sete di voi

Pubblichiamo l’introduzione di Francesco al libro scritto dal cardinale Raniero Cantalamessa che racconta la tradizione di frate Pacifico, cantastorie che seguì il Poverello di Assisi   Questo libro è stato voluto per te, mio giovane fratello in ricerca, e io...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi