Madre Rosetta studente

di Francesca Caggiano, FMA

 

In occasione del centenario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (1921-2021) – fondata a Milano dal francescano Padre Agostino Gemelli  – Madre Rosetta Marchese, Superiora generale dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, viene ricordata nella pubblicazione “Testimoni della fede nell’Università Cattolica del Sacro Cuore”, edito da EDUCatt.

Autore del libro è il Prof. Pier Luigi Guiducci, storico e giurista, Docente presso la sede di Roma, intervistato dal Dott. Carlo Màfera, laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico e in Lettere Classiche e Cristiane, su alcuni testimoni della fede che hanno studiato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Fin dalle prime pagine, si coglie nitido l’obiettivo dell’opera: rendere manifesto il contributo dell’Università alla formazione culturale e spirituale di generazioni di uomini e di donne, molti dei quali sono stati e sono tuttora, nella Chiesa e nella società, autentici testimoni della fede. Tra questi, Madre Rosetta Marchese che, nel suo percorso di vita, ha coltivato una spiritualità contemplativa vissuta nella missione di insegnante, assistente e, in seguito, nell’animazione e governo dell’Istituto delle FMA. Tale spiritualità la apriva ad una “donazione eucaristica di sé e ad una maternità spirituale senza confini”.

Dal 1943 al 1947, suor Rosetta era iscritta all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove si laureò in Lettere nel 1947 con una tesi di critica letteraria sul Preromanticismo di Aurelio Bertola. Del numeroso gruppo delle FMA, che risiedevano nella sezione per le religiose di Castelnuovo Fogliani (Piacenza), suor Rosetta, apprezzata per le sue doti intellettuali e relazionali, fu presto nominata capogruppo: compito di animazione e di responsabilità spirituale e morale tra le consorelle, che esplicò con grande dedizione e saggezza.

All’inizio del quarto anno di studi, le venne proposto di essere anche la coordinatrice generale delle Universitarie delle diverse Congregazioni religiose presenti nel Convitto per essere, così, punto di collegamento tra le studentesse, i professori e la comunità accademica.

Nello svolgere questo servizio, suor Rosetta ebbe modo di sviluppare una visione ecclesiale e culturale più ampia, imparando a conoscere e a valorizzare il contributo dei vari Carismi alla Chiesa e alla società. Quell’incarico fu per lei un significativo tirocinio di animazione, che le consentì di esprimere le doti di coordinamento, di guida e promozione delle persone, che poi esplicò al meglio nell’Istituto, nella missione di Consigliera e poi di Superiora generale, promuovendo l’unità del Carisma nella diversità delle culture e nei vari contesti.

Il periodo degli studi universitari fu per lei un meraviglioso laboratorio culturale, dove assimilò, con la guida di illustri docenti, quell’armonia tra fede e cultura, tra Vangelo e vita, di cui sarà luminosa testimone lungo tutta la vita.

 

 

Fonte: cgfmanet

 

Lo tsunami della speranza

La terra del dolore e della morte oggi ospita una casa di affettuosa rinascita e fondata speranza grazie ai figli di don Bosco.   Care amiche e amici di don Bosco, come avete certamente sperimentato una delle componenti più belle dell’amicizia è poter condividere i...

Gli anziani siano “maestri di tenerezza”

Nel video con l’intenzione di preghiera per il mese di luglio dedicato agli anziani, Francesco invita ad invocare il Signore perché “l’esperienza e la saggezza” di coloro che vivono la Terza età “aiutino i più giovani a guardare al futuro con speranza e...

Premio per suor Alessandra Smerilli

A suor Alessandra Smerilli il Premio Nazionale Don Diana 2022 Il 4 luglio 2022, a Casal di Principe in provincia di Caserta, suor Alessandra Smerilli, Figlia di Maria Ausiliatrice, Segretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, economista e...

Erano undici (più Maria Ausiliatrice)

Di don Francesco Motto   «Siete poche, sprovviste di mezzi, e non sostenute dall’approvazione umana. Niente vi turbi. Le cose cambieranno presto». Il 5 agosto di centocinquant’anni a Mornese di Alessandria un gruppetto di undici ragazze del Monferrato – per lo più...

Convegno Internazionale per il 150° dell’Istituto

Dal 25 al 30 settembre 2022 a Roma, presso la Casa Generalizia dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, si terrà il Convegno internazionale sul tema “L’apporto delle FMA all’educazione (1872-2022). Percorsi, sfide e prospettive” promosso dall’Istituto FMA e...

Le parole di Papa Francesco sulla vita

Nei suoi nove anni di Pontificato, Francesco ha pronunciato parole molto chiare sulla difesa della vita nascente che, afferma, è legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. La vita, osserva, va difesa sempre: quella dei nascituri come quella degli anziani e dei...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Si prega di accettare o lasciare la pagina se non si è d'accordo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi