“Seme diVento” per un tempo di semina

Di Daniele Rocchi

 

È online www.semedivento.it, il sito dedicato al progetto per gli adolescenti promosso dal Servizio nazionale per la pastorale giovanile (Snpg), insieme all’Ufficio catechistico nazionale e all’Ufficio nazionale per la pastorale della famiglia. Pensato per sostenere le comunità nell’accompagnamento degli adolescenti, “Seme diVento” vuole essere uno strumento per la formazione.

Al sussidio cartaceo, che contiene le premesse e la struttura di base dell’iniziativa, si affianca ora il sito che offre approfondimenti, materiale per gli incontri, schede operative per il tempo ordinario, per i tempi forti, ma anche per la famiglia e in particolare per gli educatori.

 

Un cammino per educatori.

L’obiettivo – e, dicono dal Snpg, “anche un po’ la scommessa” – è quella di riunire dei gruppi attorno al sussidio e pensare nuovi percorsi che intreccino la catechesi, la pastorale giovanile, la famiglia. “Solo dallo scambio – sottolinea don Michele Falabretti, responsabile del Snpg – possono venir fuori idee nuove, solo dal confronto si può andare oltre le linee di un sussidio, immaginando concretamente ciò che serve alla propria comunità. La sfida è un po’ folle – ammette il sacerdote – esce in un tempo fragile e incerto; un tempo di emergenza dove tutto sembrerebbe logico, fuorché imbarcarsi in nuove imprese. E poi lo stile del progetto: non un sussidio pronto all’uso con una serie di istruzioni da applicare, ma un cammino dove educatori e adulti della comunità camminano insieme cercando di imparare come si fa”.

 

Un tempo di semina.

Il progetto si presenta, dunque, come un itinerario in divenire: a un iniziale “anno zero”, dedicato alla rilettura condivisa del tempo della pandemia, seguiranno altri tre anni di progettazione. “Come detto, viviamo un tempo dove siamo costretti a lavorare in emergenza: in altri momenti avremmo pianificato il progetto in altro modo; oggi si lavora a distanza, di corsa, ma soprattutto in un contesto dove niente può continuare come se nulla fosse. Così sono l’educazione e l’accompagnamento dell’adolescenza, terreno fertile e distratto e perciò esigente di nuovi atteggiamenti”, aggiunge don Falabretti. Anche per questo il titolo dell’iniziativa fa riferimento all’adolescenza “come a un tempo di semina e, con un gioco di parole, ricorda che il termine ‘diVento’ non indica solo il divenire, ma anche l’idea di una formazione che tiene conto dell’aspetto umano e del vento dello Spirito che rinnova la vita”. “La follia del Vangelo e (dunque) dei cristiani – rileva ancora don Falabretti – sta nel credere che la semina non è mai un gesto calcolato: duemila anni fa si allargava il braccio per buttare il seme più lontano possibile; oggi i macchinari ‘appoggiano’ il seme dove deve andare. Ma non cambia nulla: ciò che accadrà nella terra sarà un miracolo sempre imprevedibile. Nessuno (con gli adolescenti) nasce imparato – conclude don Falabretti – e soprattutto essi non si prestano ad essere destinatari di iniziative precotte. Bisogna serrare le fila e condividere molto lavoro”.

 

Per ordinare il sussidio occorre compilare il modulo:

https://giovani.chiesacattolica.it/wp-content/uploads/sites/33/2021/07/16/Modulo-ordine-Sussidio-Seme-divento-DEF.pdf

e rispedirlo a info@semedivento.it accompagnato dalla ricevuta del bonifico effettuato.

 

Fonte: agensir

Don Bosco e la realtà digitale e virtuale #2

Ecco il secondo dei dieci articoli di don Gildasio Mendes, Consigliere Generale per la Comunicazione Sociale, dedicati ad approfondire il tema “Don Bosco e la realtà digitale e virtuale”. Il focus specifico di questo mese riguarda “L’intuizione geografica di Don Bosco...

Fabio Volo: «La mia chiamata ad essere felice»

Di Paolo Perego   Non era alla sua prima al Meeting: «Metà anni Novanta. Si era a Riccione con Radio Capital, e Claudio Cecchetto aveva preso me e Max Pezzali e ci aveva portato alla Vecchia fiera di Rimini». Quest’anno ci è tornato, invitato da un nuovo amico:...

Jharkhand, la suora degli ultimi

Suor Jessy candidata al premio per la creatività femminile   di Nirmala Carvalho   Suor Jessy Maria, appartenente alla congregazione delle Suore del Piccolo Fiore di Betania nel Jharkhand (stato dell’India Nord-orientale), è tra i 10 candidati per il premio...

Senza cuore non si impara

La ragione ritrovi la sua metà perduta Max Ferrario intervista Manuela Cervi   Chi ha raggiunto lo stadio di non meravigliarsi più di nulla, dimostra semplicemente di aver perduto l’arte del ragionare e del riflettere”. Sono parole di Max Planck, Premio Nobel per...

10 Madri Generali

Il 5 ottobre 2021 le Figlie di Maria Ausiliatrice radunate a Roma per partecipare al XXIV Capitolo Generale delle FMA hanno eletto come Madre Generale dell’Istituto suor Chiara Cazzuola. È la X Successora di Santa Maria Domenica Mazzarello. Chi, prima di suor Chiara...

Benvenuta Madre Chiara

Madre Chiara Cazzuola: 11° superiora Generale dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Nativa di Campiglia Marittima (Livorno), respira fin da piccola gli ampi orizzonti del mare. Da ragazzina frequenta un oratorio delle FMA, ama il canto, il teatro e la...

Archivio Articoli

Categoria Articoli

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina informativa estesa è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi